Il terzo tempio

La ricostruzione del tempio di Salomone da parte degli Ebrei

tempio
«La Mia Casa sarà una Casa di preghiera per tutte le Nazioni» (Isaia 56.7)

Come Residenza nel Mondo Inferiore della Presenza divina il Tempio di Gerusalemme fu, secondo la Torah, realizzato per ospitare l'Arca dell'Alleanza ed era considerato dalla religione ebraica l'edificio sacro più importante.

La parola ebraica per indicare questa costruzione è Beit HaMikdash ovvero la Casa della Santificazione, tuttavia essa è indicata nella Bibbia ebraica anche con altri nomi quali Beit A-donai, ovvero Casa di Dio o semplicemente Beiti ovvero la Mia casa (di Dio).

Il primo Tempio di Gerusalemme, secondo la Bibbia, venne edificato da Re Salomone secondo il volere di Re David, il quale ne aveva avuto indicazione da Dio stesso.

2 Cronache 3:1 Salomone cominciò a costruire la casa del SIGNORE a Gerusalemme sul monte Morià, dove il SIGNORE era apparso a Davide suo padre, nel luogo che Davide aveva preparato, nell'aia di Ornan, il Gebuseo. 2Cronache 3:2 Egli cominciò la costruzione il secondo giorno del secondo mese del quarto anno del suo regno.
Atti 7:45 E i nostri padri, dopo averlo ricevuto, lo trasportarono con Giosuè nel paese che era stato posseduto dai gentili, che Dio scacciò davanti ai nostri padri; e là rimase fino ai giorni di Davide, 46 il quale trovò grazia davanti a Dio e chiese di poter trovare una dimora per il Dio di Giacobbe. 47 Fu invece Salomone quello che gli edificò una casa.

Nonostante il desiderio del sovrano di vedere la fine della sua costruzione, fu appunto suo figlio e suo successore al trono del Regno d'Israele a vederlo ultimato.

(Vedi il libro dei Re e il libro delle Cronache)

Il Tempio fu distrutto e ricostruito due volte.

distruzione
Geremia 52:12 Il decimo giorno del quinto mese - era il diciannovesimo anno di Nabucodonosor, re di Babilonia - Nebuzaradan, capitano della guardia del corpo, al servizio del re di Babilonia, giunse a Gerusalemme, 52:13 incendiò il tempio del SIGNORE e il palazzo del re, diede alle fiamme tutte le case di Gerusalemme e arse tutte le case ragguardevoli.
Geremia 52:17 I Caldei spezzarono le colonne di bronzo che erano nel tempio del SIGNORE, le basi, il mare di rame che era nel tempio del SIGNORE, e ne portarono via il rame a Babilonia.
Esdra 5:15 "Prendi questi utensili, riportali nel tempio di Gerusalemme, e la casa di Dio sia ricostruita dov'era prima".
Zaccaria 8:9 Così parla il SIGNORE degli eserciti: «Si fortifichino le vostre mani, o voi che udite, in questi giorni, queste parole dalla bocca dei profeti, nel giorno in cui viene fondata la casa del SIGNORE, per la ricostruzione del tempio.
Il tempio di Salomone
ricostruzione

1Re 6:14 Quando Salomone ebbe finito di costruire la casa,...
1Re 6:17 I quaranta cubiti sul davanti formavano la casa, vale a dire il tempio.

Il tempio di Salomone (ebraico: בית המקדש, Beit HaMikdash), anche conosciuto come Primo Tempio, fu, secondo il Tanach, il primo tempio di Gerusalemme ebraico. Costituì il punto focale della religione e fu il luogo dei sacrifici. Finito di costruire nel X secolo a.C., fu distrutto dai Babilonesi nel 586 a.C. Secondo le fonti rabbiniche della Torah Orale si iniziò a costruire il Tempio nell'833 a.C., terminato nell'826 a.C. e distrutto 410 anni dopo. Dopo l'esilio babilonese i Giudei ricostruirono il tempio di Gerusalemme: questa ricostruzione prese il nome di Secondo Tempio.

Il Secondo Tempio di Gerusalemme è la ricostruzione del primo Tempio di Gerusalemme (il Tempio di Salomone), distrutto dal babilonese Nabucodonosor II nel 586 a.C. Il Secondo Tempio fu completato nel 515 a.C., dopo l'esilio babilonese, così come raccontato nel Libro di Neemia, e distrutto nel 70 d.C. dal generale romano Tito. Secondo le fonti rabbiniche della Torah Orale il Tempio venne distrutto 420 anni dopo la sua costruzione.

Durante questo periodo esso fu il centro culturale e spirituale del Giudaismo ed il luogo dei sacrifici rituali.

Erode il Grande, a partire dal 19 a.C., fece un ampliamento importante del Secondo Tempio; per questo motivo il Tempio di Gerusalemme, da quella data, viene anche chiamato Tempio di Erode.

Dopo il ritorno dall'esilio babilonese, sotto la guida di Zorobabele, nominato governatore della Giudea e sommo sacerdote Joshua, immediatamente si cerca di ricostruire Gerusalemme e la Giudea, devastati ed abbandonati 70 anni prima.

Gli esuli che ritornano in Giudea sono animati da grande fervore religioso e desiderano ricostruire il luogo di culto e riprendere il rituale dei sacrifici.

muro

Sono sostenuti in questo fervore dai profeti Aggeo e Zaccaria, autori, rispettivamente, del libro di Aggeo e del libro di Zaccaria.

Essi erigono l'altare di Dio precisamente nel suo antico luogo. Nel 535 a.C. le fondazioni del Secondo Tempio sono concluse.

Il Tempio è pronto per essere consacrato nella primavera del 515 a.C., più di venti anni dopo il ritorno da Babilonia.

La distruzione del Tempio segna quindi una tappa cruciale nella pratica del Giudaismo, così come è oggi conosciuto, con una attività di culto pubblico non più sacrificale ma incentrato nel culto sinagogale e nell'osservanza e nello studio del Tanakh, la Torah scritta, del Talmud che è identificato come Torah Orale e negli altri testi della Tradizione e del canone ebraici o rabbinici.

Il Muro occidentale, detto anche muro del pianto, luogo di preghiera e di pellegrinaggio dopo la distruzione del Secondo Tempio, è diventato dopo il 1967 come una vasta sinagoga a cielo aperto. La parte scoperta del Muro occidentale rappresenta tuttavia solo un quarto della sua lunghezza totale.

Gli ebrei osservanti non si recano sul monte Moriah, luogo del Tempio, per evitare di mettere piede sullo spazio consacrato. La Torah vieta alle persone che hanno contratto impurità di oltrepassare il perimetro che delimitava il monte del Tempio senza prima essersi purificate. Infatti, dopo la distruzione del Tempio, sono venuti meno gli strumenti decretati dalla Torah per la purificazione necessaria.

Attualmente alcuni ebrei hanno potuto accedere a questa parte, sembra compatibilmente con alcune regole Halakhiche specifiche e particolari per questo evento.

Il Tempio di Gerusalemme ed il luogo dove questi era costruito, ha una importanza grande per le tre religioni monoteiste: Ebraismo, Cristianesimo e Islam.

Islam

Sulla spianata dove sorgeva il Tempio gli arabi hanno costruito due importanti monumenti: la Moschea al-Aqsa e la Cupola della Roccia (l'area è oggi chiamata dai musulmani spianata delle moschee). Questi due monumenti sono tra i principali luoghi santi per l'Islam e tra i monumenti più celebri di Gerusalemme.

Cristianesimo

Il Tempio è citato più volte nel Nuovo Testamento: Gesù vi si recò più volte durante la sua vita. Gli Apostoli di Gesù hanno continuato a frequentare il Tempio anche dopo la sua resurrezione. Quando Gerusalemme diventò una città cristiana, il luogo del Tempio fu lasciato in rovina ma fu costruita al bordo della spianata una chiesa, Santa Maria la nuova, in ricordo della presentazione di Gesù al Tempio (questa chiesa sarà distrutta dai mussulmani per potervi costruire la Moschea al-Aqsa).

Religione ebraica

Con la distruzione del Secondo Tempio, nella religione ebraica, ebbero termine i sacrifici che solamente nel Tempio si compivano; e con essi la maggior parte dei compiti dei Sacerdoti e dei Leviti che lì esplicavano le loro attività: nel servizio santo per Dio il popolo d'Israele, tanto nel Santuario quanto tramite la Preghiera, lo studio della Torah ed il suo insegnamento nell'osservanza delle Mitzvot in genere, viene contraddistinto in modo particolare in mezzo alle altre 70 Nazioni.

L'ebraismo tradizionale anela ad una eventuale ricostruzione del Tempio

il terzo Tempio di Gerusalemme

con il quale comincerà un'era di pace per tutta l'umanità:

l'era messianica

Messia

Il termine Messia è la trascrizione del termine che in ebraico significa Unto, che in greco è stato tradotto Cristo. L'unzione sacra era l'elemento costitutivo della regalità.

Il Messia, l'Unto dal Signore, il re atteso dal popolo ebraico, doveva essere un discendente del re David. Il Messia doveva venire a restaurare il regno nazionale di David. Al concetto di Messia veniva anche collegato un rinnovamento della terra: un'era di pace e di benessere.

Una precisazione sul "tempio di Salomone"

Quando si fa menzione di "arca", nella Bibbia troviamo due riferimenti; uno è quello relativo a Noè, il quale costruì questa "imbarcazione" per ospitare la sua famiglia e gli animali che dovevano essere salvati dal diluvio, l'altro riguarda l'arca del Patto, (arca di Dio, arca del Signore o arca della testimonianza), che è quella che Dio ordinò a Mosè di costruirGli.

Esodo 25:8 Essi mi faranno un santuario e io abiterò in mezzo a loro.
25:9 Me lo farete in tutto e per tutto secondo il modello del tabernacolo e secondo il modello di tutti i suoi arredi, che io sto per mostrarti.

Se cerchiamo un versetto dove sia scritto: "arca di Noè", possiamo cercare invano... non c'è - ma possiamo essere certi che Noè costruì quell'arca e troviamo tutti i riferimenti di quell'episodio e avere la certezza che Noè la costruì e quindi, quando ci riferiamo "all'arca di Noè", sappiamo benissimo cosa intendiamo.

Lo stesso dicasi per "arca di Mosè";

Ora, sarebbe pretestuoso che qualcuno cercasse l'espressione "tempio di Salomone" in quanto vale la precisazione fatta sopra.

Giovanni 10:23 e Gesù passeggiava nel tempio, sotto il portico di Salomone.

Se facciamo un riferimento a un "tempio", in quanto edificio costruito dal popolo di Israele, non esistono possibilità di confusione, ve ne è solo uno ed è quello che Salomone fece edificare. Quindi se diciamo "tempio di Salomone", anche se non letteralmente espresso con queste parole, tutti comprendono il riferimento al Tempio in Gerusalemme, distrutto e riedificato due volte nel corso della storia.

Marco 13:1 Mentre egli usciva dal tempio, uno dei suoi discepoli gli disse: «Maestro, guarda che pietre e che edifici!» 13:2 Gesù gli disse: «Vedi questi grandi edifici? Non sarà lasciata pietra su pietra che non sia diroccata»

Questo per quanto riguarda le cose terrene, materiali, visibili, attinenti alla sfera umana.

Altra cosa è il riferimento al "tempio di Dio" nella sfera spirituale.

Marco 14:58 «Noi l'abbiamo udito mentre diceva: "Io distruggerò questo tempio fatto da mani d'uomo, e in tre giorni ne ricostruirò un altro, non fatto da mani d'uomo"».
Giovanni 2:19 Gesù rispose loro: «Distruggete questo tempio, e in tre giorni lo farò risorgere!» 2:20 Allora i Giudei dissero: «Quarantasei anni è durata la costruzione di questo tempio e tu lo faresti risorgere in tre giorni?» 2:21 Ma egli parlava del tempio del suo corpo.
1Corinzi 3:16 Non sapete che siete il tempio di Dio e che lo Spirito di Dio abita in voi? 3:17 Se uno guasta il tempio di Dio, Dio guasterà lui; poiché il tempio di Dio è santo; e questo tempio siete voi.
Efesini 2:20 Siete stati edificati sul fondamento degli apostoli e dei profeti, essendo Cristo Gesù stesso la pietra angolare, 2:21 sulla quale l'edificio intero, ben collegato insieme, si va innalzando per essere un tempio santo nel Signore. 2:22 In lui voi pure entrate a far parte dell'edificio che ha da servire come dimora a Dio per mezzo dello Spirito.

Se qualcuno non è in grado di distinguere queste due realtà, allora questa è una evidenza di completa estraneità alle cose di Dio, ovvero si tratta di persone che non sono nate di nuovo e che non hanno lo Spirito Santo, e quindi incapaci di intendere la Verità della Parola di Dio.

Il terzo tempio

Ovvero la ricostruzione del tempio di Salomone da parte degli Ebrei

La domanda non è se verrà ricostruito, ma quando! ... e soprattutto... perchè!


TEMPLE OF SOLOMON
(http://www.jewishencyclopedia.com/articles/14310-temple-of-solomon)

Fin dall'inizio della comparsa dell'uomo, satana ha voluto essere adorato come dio; questo è il suo scopo e a questo si è adoperato affinchè si potesse realizzare questa sua aspirazione.

Satana può solo copiare e imitare l'opera di Dio, e visto che Gesù ha detto che tornerà e si siederà come Re e Signore in Gerusalemme per stabilire il Suo regno eterno, il diavolo cercherà di fare esattamente lo stesso.

Per poter realizzare questo progetto, egli si incarnerà nel messia atteso dagli ebrei, (visto che essi hanno rigettato Gesù, il vero Messia annunciato e promesso dai profeti).

A questo scopo ha lavorato per la creazione dello stato di Israele, il controllo di Gerusalemme e la ricostruzione del tempio, nel quale si siederà e vorrà essere adorato come dio. vedi: Millenarismo

A tal fine ha fatto credere che queste opere siano il compimento delle profezie, ma sono un inganno, in quanto esse sono create dall'uomo e non da Dio, perchè sono la realizzazione terrena e non spirituale di quanto ci dice la Parola di Dio. vedi: Il vero Israele

Si è servito degli "ebrei" (ormai accecati dalla menzogna dopo aver rigettato Gesù), i quali sono ancora convinti di essere il popolo eletto. vedi: Giudei, ancora il popolo di Dio?

Essi perseguono lo scopo di dominio totale sulla terra e su tutti gli altri esseri umani, che vengono considerati poco più che degli animali al loro servizio. vedi: Così ci comanderanno

A tal fine hanno già istituito un tribunale in Gerusalemme che detterà le leggi e le conseguenti condanne per quanti non si sottometteranno all'anticristo. vedi: La dimora di satana

Non c'è nessun dubbio che il tempio verrà ricostruito - minacceranno l'intera umanità con la guerra atomica e la distruzione totale della terra se necessario, pur di raggiungere il loro scopo, ma il dominio sull'umanità e la realizzazione del "loro" regno sulla terra è solo l'aspetto visibile e appariscente di una realtà molto più perversa e satanica... ma di questo ne parleremo in un prossimo articolo.

Timmy