Porno infantile e pedofilia

saranno presto legali

porno

Se Jimmy Savile fosse vissuto qualche anno in più, probabilmente avrebbe visto un mondo dove la pedofilia è legale. Invece di venir diffamato per le sue raccapriccianti attività sessuali, Jimmy sarebbe stato considerato un eroe nazionale.

Facendo ricorso alle stesse tattiche utilizzate dagli attivisti per i diritti gay, i pedofili stanno cercando di ottenere uno status giuridico simile, sostenendo che il loro desiderio sessuale per i bambini è solo un naturale “orientamento sessuale”.

Se agli omosessuali piace andare a letto con un patner dello stesso sesso, perché dovrebbe essere così sbagliato che un settantenne vada a letto con una bambina di sette anni?

Gli interrogativi sono questi: “Se un tipo offrisse una caramella ad una bambina e questa acconsentisse a fare sesso, dove sarebbe il problema?” Non la sta forzando, o sbaglio? La bambina non dovrebbe avere il diritto di scegliere?

I critici dell’omosessualità hanno a lungo sostenuto la tesi che, una volta normalizzata l’omosessualità come semplice “stile di vita o orientamento sessuale alternativo”, nulla sarebbe più stato off limits. Gli attivisti gay si sono battuti in questo frangente, insistendo che questo non sarebbe mai accaduto.

Beh, è successo.

I pedofili stanno utilizzando le stesse tecninche, una volta utilizzate dagli omosessuali per legalizzare la loro forma preferita di sesso. La sodomia è, oggi, solo uno stile di vita alternativo. I gay sono fatti così, non c’è nulla di male… Da questo argomento, ne consegue che se un uomo sulla settantina volesse fare sesso con una bambina/o di 7 anni, non vi sarebbe nulla di sbagliato. I pedofili sono fatti così! E’ il loro orientamento sessuale. Che male ci sarebbe se la bambina di 7 anni (o bambino) dedicasse lui attenzioni particolarmente gentili per avere un pò più di soldi in tasca?

Definirlo un “vecchio sporcaccione” è trooooppo offensivo! Non dovrebbe essere permesso. Si tratta di un discorso pieno di odio, come se chiamassi qualuno “negro” o “ebreo di merda”.

Pensateci bene, cosa vi sarebbe di così sbagliato se a questo personaggio piacessero i cadaveri, come nel caso di Jimmy Savile? I cadaveri non possono dire di “No”. Non vi sono problemi quindi nell’ottenere il consenso del cadavere… non parla! Consideriamo per un momento la necrofilia. Non è un argomento off-topic. E’ invece di grande importanza. Con lo stesso procedimento logico sopra descritto anche il sesso con cadaveri potrebbe venir considerato cool. Come se si trattasse semplicemente di uno stile di vita alternativo. Voglio dire, se vi capitasse di nascere con un orientamento sessuale tendente al “necrofilo”, la società, forse, dovrebbe essere più tollerante e non cominciare a giudicare moralmente le vostre inclinazioni.

I necrofili, forse, dovrebbero ottenere lo status di minoranza protetta, proprio come pedofili e omosessuali…?

Credo che un modo per risolvere la vexata quaestio sulla necrofilia, sia quello di chiedersi: se tu fossi un cadavere, vorresti che qualcuno utilizzasse il tuo corpo morto a scopi sessuali? Si può facilmente affermare che alla maggior parte delle persone non importerebbe, per un semplice motivo: ormai sono morte! Cosa gliene frega ad un morto? Quando sei morto, che te ne importa? Se acconsentite ad essere ridotti in cenere o a venir seppelliti, perché dovrebbe dispiacervi se un necrofilo vi utilizzasse come oggetto sessuale?

Prevedo che ci saranno alcuni problemi nel legalizzare la necrofilia, ma sono sicuro che verranno facilmente superati con campagne pubblicitarie in TV mirate per rassicurare il pubblico e suggerire l’idea che la necrofilia sia cool e giusta – allo stesso modo in cui uccidere persone innocenti in Iraq Afghanistan e in Palestina è giusto, basta far pensare alla gente che questi popoli sono dei malvagi terroristi.

Voglio dire, se la tortura non è un male – e la tortura è perfettamente legale in America e in Israele – non c’è assolutamente alcun motivo per cui la necrofilia (o la pedofilia con i figli morti) dovrebbe essere illegale, giusto? Posso capire che i parenti del cadavere potrebbero rimaner sconvolti. C’è da aspettarselo. Spesso si comportano così. Non sono per nulla cooperativi. Ma il necrofilo responsabile non vuole comportarsi male con il cadavere, giusto? Se è una persona con dignità andrà prima dai parenti. Per chieder loro il permesso. Per ottenere il loro compassionevole consenso.

Gli psichiatri iniziano a sostenere di voler ridefinire la pedofilia, proprio come è successo con l’omosessualità diversi anni fa. Nel 1973 l’American Psychiatric Association eliminò l’omosessualità dalla lista delle malattie mentali. Un gruppo di psichiatri ha recentemente tenuto un simposio dove si proponeva una nuova definizione della pedofilia nel Manuale Diagnostico e Statistico dei Disturbi mentali della APA.

Hanno deciso che i pedofili si dovranno chiamare “persone attratte dai minori” da ora in poi. “Pedofilo” è una parola troppo dura. Ha connotazioni negative. E’ quindi in corso un chiaro tentativo per “abbellire” la pedofilia e renderla non solo socialmente accettabile, ma anche un innocuo “stile di vita alternativo.” Proprio come l’omosessualità.

L’idea è questa: se alla gente può essere fatto il lavaggio del cervello in modo che pensi all’omosessualità come ad un qualcosa di normale e cool, perché non può essere utilizzato lo stesso metodo con la pedofilia? In dieci anni, il pubblico sarà pronto per la legalizzazione della pedofilia. Nel frattempo, è necessario preparare le masse. La stigmatizzazione della pedofilia deve essere cancellata. Non solo, le critiche dovranno essere sottilmente trasferite su coloro che si oppongono alla pedofilia ritenendola moralmente sbagliata e ripugnante. Questi protettori dovranno essere dipinti come dei disperati fuori dal tempo, come pazzi reazionari ostili al diritto del bambino ad avere la sua libertà sessuale. Verrà creata un’altra parola negativa, tipo “omofobo” e “anti-semita”, per coloro che disapprovano la pedofilia? Non penso proprio. Esiste già una parola: Pedofobo.

Liberamente tradotto, significa “nemico del bambino”. Per estensione, assume la valenza di “odia pedofilo”. La parola può essere applicata a chi si oppone alla pedofilia pensando che sia disgustosa.

In altre parole, la parola “Pedofobo”, verrà presto utilizzata come insulto a chi si oppone alla pedofilia. Se non ti piace la pedofilia, presto verrai etichettato come “pedofobo” – nella stessa categoria degli “omofobi” o degli “anti-semiti”.

Già nel 1998, l’APA pubblicò un rapporto affermando che “il potenziale negativo del sesso tra adulti e bambini è ‘esagerato’ e che la stragrande maggioranza degli uomini e delle donne non hanno riportato effetti negativi da esperienze infantili di abusi sessuali.”

All’inizio di quest’anno due psicologi in Canada hanno dichiarato che la pedofilia è un orientamento sessuale come l’omosessualità. Quindi non c’era nulla di cui preoccuparsi. Dovrà essere accettata per forza. Van Gijseghem, psicologo e professore in pensione dell’Università di Montreal, ha detto ai membri del Parlamento, “I pedofili non sono semplicemente persone che commettono un piccolo reato di tanto in tanto ma sono alle prese con ciò che equivale ad un orientamento sessuale proprio come nel caso dell’omosessualità.“

Il Dr. Quinsey, professore emerito di psicologia all’università della regina a Kingston, Ontario, è d’accordo con Van Gijseghem. Quinsey sostiene che i pedofili hanno una netta preferenza sessuale per i bambini. “Non ci sono prove che questo tipo di preferenza possa essere modificata attraverso un trattamento o tramite qualsiasi altra cosa,” ha detto. Nel mese di luglio 2010, le Harvard Health Publications hanno sostenuto la pedofilia. “La pedofilia è un orientamento sessuale, ed è improbabile che cambi”. Harvard è ora al 25 per cento ebrea, il quale rappresenta il gruppo più importante, sarà dunque prevedibile un disprezzo per i valori cristiani. E’ notizia di due settimane fa, infatti, l’istituzione di un club per sadici e masochisti.

Linda Harvey, di Mission America, ha detto che la propaganda pedofila per i pari diritti diventerà sempre più comune fintanto che i gruppi LGBT [Lesbiche Gay Bisessuali Transgender] continueranno a farsi valere. “Fa tutto parte di un piano per introdurre il sesso tra i bambini in età sempre più giovane.”

E’ solo una questione di tempo prima che Harvard realizzi delle associazioni studentesche per pedofili e per appassionati di pornografia infantile, a condizione che possano prima dare all’intera impresa una patina di rispettabilità accademica, che, naturalmente, saranno in grado di fornire, grazie alle varie personalità ebraiche presenti.

Bambine come queste vengono deliberatamente allevate per la pedofilia. Ormoni tossici vengono surrettiziamente introdotti nei cibi spazzatura, nelle bevande analcoliche, e nella fornitura di acqua in modo da abbassare l’età della pubertà su scala pandemica. Milton Diamond, un professore dell’Università delle Hawaii e direttore del Pacific Center for Sex and Society, ha dichiarato che la pornografia infantile potrebbe essere utile per la società, perché, “i potenziali pedofili usano la pornografia infantile come sostituta al sesso con minori.”

Non sono sorpreso che un uomo dal nome “Milton Diamond” abbia messo una buona parola per la pornografia infantile. Sappiamo quale gruppo etnico trae il maggior vantaggio dalla promozione della pornografia. E Milton Diamond ovviamente appartiene a questo gruppo elitario di marxisti culturali che vorrebbero vedere il mondo intero masturbarsi come se fosse un hobby.

Il dottor Diamond è un docente dell’Istituto superiore di studi sulla sessualità umana a San Francisco. Lo stesso istituto ha una lista, consultabile sul sito web, con l’elenco dei “diritti sessuali” di base che comprendono “il diritto di impegnarsi in atti o attività sessuali di qualsiasi natura, purché sia tutto consensuale, senza violenza, costrizione, coercizione o frode. Un’altra cosa apprezzata è “la libertà di avere ogni pensiero, fantasia o desiderio sessuale. “L’Istituto afferma inoltre, che “nessuno dovrebbe essere svantaggiato a causa dell’età.”

Il dottor Diamond ha reso perfettamente l’idea del suo mondo ideale. E’ rassicurante sapere che nessuno sarà lasciato indietro – “. Nessuno dovrebbe essere penalizzato a causa dell’età”.

Ovviamente, vanno prese in considerazione le misure del pene e gli uomini con peni particolarmente grandi, non dovrebbero avere rapporti sessuali con i bambini. O forse potrebbero essere incoraggiati ad utilizzare lubrificanti, come la vaselina in modo da anestetizzare i tre orifizi utilizzabili.

In ogni caso, si tratta di un piccolo ostacolo che gli esperti supereranno velocemente…. Lasciate fare ai cervelloni.

Ecco un’altra buona notizia per voi, se siete dei pedofili: il Dott. Diamond vorrebbe legalizzare la pornografia infantile in modo da poter godere dell’innocente piacere di masturbarsi guardando dei bambini. Non è gentile da parte sua? Crede che questo impedisca di stuprare e uccidere bambini.

Accidenti, perché qualcuno non ci ha pensato prima? Per ulteriori informazioni su questo affascinante argomento, fare clic su: Legalizing Child Pornography reduces child sex abuse crimes (Scientific study by Dr. Milton Diamond, U. Hawaii)

Le leggi a protezione dei bambini sono state contestate in diversi stati tra cui California, Georgia e Iowa. I pedofili si sentono penalizzati dalla legge, in quanto proibisce loro di vivere vicino a scuole o parchi. - “Perché quel pedofilo mi sta scattando foto da dietro l’albero? Hmm, immagino che far foto ai bambini sia cool… uno stile di vita alternativo.“

Ammettiamolo, amici: la perversione è cool. Voglio dire, tutto può essere percepito come qualcosa di figo – anche mangiare merda. Se sei nato pervertito, è necessario rispetto e comprensione da parte della comunità. Avrai bisogno di strutture speciali in modo da poter soddisfare la tua perversione come se fosse un diritto umano.

La pornografia infantile è solo un trampolino di lancio verso libertà ancora maggiori. Bordelli infantili, sotto regolamentazione statale, saranno ovviamente il passo successivo del Nobile Ottuplice Sentiero. Anche il cannibalismo e l’omicidio, a patto di ottenere il consenso scritto della vostra vittima, non dovrebbe essere esclusi.

Come si dice a Nuova Sion o USreal, bisogna essere aperti a qualsiasi opzione.

UNA VITTIMA DELLA PEDOFILIA

Jersey Bridgeman, 6 anni, Arkansas, è stato stuprata ed uccisa la scorsa settimana. La vediamo qui indossare il rossetto. Perché è stata inutilmente sessualizzata in modo da farla somigliare ad un adulto? Se sua madre non le avesse comprato quel rossetto, sarebbe ancora viva oggi?

Se avete 10 minuti vi consiglio questo video sulla sessualizzazione dei bambini:



Alternative video

Bambini sacrificati a Moloch

bigben

L'impero invisibile

britael

The Brithish Israelites

Cornwallis

Cristianità giudaizzata

queen

Milizie e sette pentecostali